← Indietro

Il rito delle acque

Le terme in Italia, una geografia del benessere ricca di storia.

Il rito delle acque

Fin dall'antichità in Italia furono praticati i culti delle acque, legati a quelle sorgenti che sgorgano dalla terra portando con se parte del suo calore e le preziose proprietà delle rocce attraverso cui scorrono. E' noto come i Romani dessero grande importanza alle terme, mentre nel Medioevo si perse traccia di alcune fonti termali e altre diventarono un privilegio esclusivo della nobiltà. Il secolo termale per eccellenza fu sicuramente l''800 quando nacque il cosiddetto "termalismo" che portò al culmine la moda delle terme come è testimoniato dai numerosi edifici Liberty e Decò che ancora oggi caratterizzano molti centri termali. Oggi le terme vivono un nuovo periodo di grande interesse legato a quella cultura del benessere che fa parte del nuovo lifestyle del viaggiatore contemporaneo.

La fortuna termale di Merano in Alto Adige è legata alla corte degli Asburgo che erano soliti venire qui a "passare le acque" creando una vera e propria moda tra la nobiltà e l'alta borghesia. Il ricordo della Principessa Sissi è ancora vivo in questo luogo e questa memoria del passato convive con la modernità del nuovo Padiglione delle Terme realizzato nel 2005 come uno scenografico cubo di cristallo con vista sulle Alpi.

Tra le mete termali più frequentate della Lombardia, Bormio vanta una splendida posizione ai margini del Parco nazionale dello Stelvio. Oggi le acque che sgorgano vicino a Bormio sono sfruttate nel complesso dei Bagni Nuovi, recentemente ristrutturato, e in quello dei Bagni Vecchi poco al di fiori del paese. Questo luogo racchiude una serie di strutture di grande fascino: dai Bagni romani ai Bagni Medievali dove si trova la "grotta sudatoria" di San Martino. I Bagni Imperiali, invece, furono realizzati nell'800 inaugurando la grande stagione del turismo termale internazionale. Il clima mite del Lago di Garda e la splendida natura circostante sono un silenzioso invito a concedersi un momento di relax. Questa esperienza diventa più completa a Sirmione, località amata dal poeta Catullo e in seguito da personaggi come Carducci, Foscolo, James Joyce. Nel 1889 venne portata una conduttura alla Fonte Boiola che sgorga a 20 m di profondità con acque sulfureo-salso-bromo-iodiche particolarmente adatte per le cure inalatorie.

Nel Veneto la zona dei Colli Euganei in provincia di Padova fin dalla preistoria era legata a culti propiziatori verso le divinità delle acque. I centri di Abano e Montegrotto sono quelli dove maggiormente si è sviluppato il turismo termale, in particolare grazie alle proprietà dei fanghi di Abano che dal 2005 hanno ottenuto un brevetto europeo che ne attesta l'unicità. In un avvallamento color smeraldo delle cosiddette Piccole Dolomiti si trovano le suggestive Terme di Recoaro costruite in epoca asburgica e diventate più affascinanti durante la Belle Epoque.

Il nome di Bagno di Romagna rivela l'origine acquatica e termale di questo antico paese dell'Emilia Romagna che sorge ai bordi delle Foreste Casentinesi. L'intero centro storico è un parco termale con tre stabilimenti alimentati da una sorgente che sgorga a 45° e che viene chiamata "pioggia di Giotto". Il tragitto sotterraneo necessario perché l'acqua perda le sue impurità e si arricchisca di sali minerali dura 700 anni, per cui quella che sgorga oggi dalla fonte non è altro che la pioggia caduta al tempo di Giotto. Castrocaro e Cervia sono, invece, i centri termali vicini alla riviera romagnola e rappresentano un interessante completamento alle attrattive di questa zona turistica. Di eccezionale densità salina, come è testimoniato dal loro nome, le Terme di Salsomaggiore in provincia di Parma sono celebri per le loro proprietà e per il fascino Liberty e Decò del primo stabilimento che venne costuito qui nei primi anni del '900, quello delle Terme Berzieri.

La Toscana è la "terra d'acque" per eccellenza, una regione dove le sorgenti termali hanno dato vita a luoghi di grande suggestione, ricchi di storia che dal tempo dei Romani attraverso il Medioevo e il Rinascimento è arrivata fino ai giorni nostri. Dalla splendida Bagni di Lucca che nell'800 era definita la "Svizzera della Toscana" a Chianciano in provincia di Siena e quasi al confine con l'Umbria che ancora oggi conserva la propria atmosfera Belle Epoque. Suggestive per la loro armoniosa fusione di stili con elementi romantici, Liberty e Decò anche le Terme di Montecatini dove la ricchezza geologica del sottosuolo si può scoprire con una visita alla Grotta Maona vicino al centro termale. Nel cuore della campagna senese, immerse in un paesaggio naturale particolarmente intatto, sorgono le Terme di Petriolo che conservano ancora l'antico stabilimento del '400 frequentato da principi e re. Emana un fascino antico il paese di Bagno Vignoni nella Val d'Orcia con la sua piazza-vasca, circondata da edifici quattrocenteschi, che ha attirato nei secoli migliaia di visitatori. Quando il clima è freddo i vapori che emergono dalle acque calde della vasca avvolgono il piccolo borgo in una nebbia fantastica. Tra il confine della Maremma toscana e il Lazio, Saturnia sorge su un sito antichissimo che la leggenda vuole fosse dedicato a al dio Saturno. Oltre agli splendidi stabilimenti termali questo luogo è caratterizzato dalle cascate naturali di acqua sulfurea che sgorga a 37,5°. Ricorda i paesaggi danteschi, la Grotta Giusti di Monsummano Terme, in provincia di Pistoia, dove i vari ambienti termali sono chiamati Inferno, Purgatorio e Paradiso.

Andando verso sud si incontrano altre terme ricche di storia che ancora oggi sanno offrire al viaggiatore una pausa di benessere. Nel Lazio a Viterbo sorgono le Terme dei Papi che erano nel Medioevo il centro di cura dei pontefici, in provincia di Frosinone le Terme di Fiuggi offrono anche l'occasione di splendide passeggiate, mentre in Abruzzo il parco della Maiella circonda le Terme di Caramanico.

La perla termale della Campania è senza dubbio l'isola di Ischia tanto che gli antichi miti raccontano come qui Ulisse ritrovò il suo vigore bagnandosi nelle acque di un ruscello fumante. I comuni dell'isola Barano, Casamicciola, Forio, Ischia, Lacco Ameno e Sant'Angelo offrono un'incredibile varietà di stabilimenti a cui si aggiungono gli splendidi parchi termali come quello del Negombo o dei Giardini Poseidon.

Wellness

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0 m

Lefay Resort & SPA Lago di Garda

Gargnano

A partire da € 210,00

0 m

Ischia Blu Resort

Ischia

0 m

Locanda del Molino

Cortona

0 m

Follonico 4-Suite

Torrita di Siena

0 m

Casale della Torre

Cortona

0 m

Villa Marsili

Cortona

0 m

Villa Margherita - Maison de Charme

Sant'Angelo d'Ischia

0 m

Villa Capricorno

Ischia

0 m

Hotel Olivi

Sirmione

A partire da € 102,00

0 m

Prati Palai

Bardolino

Altri link utili
Lombardia
Bagno Vignoni Hotels
Merano Hotels
Montepulciano Hotels
Ischia Hotels
Viterbo Hotels
Lombardia (tutti gli hotel)