← Indietro

Arezzo: arte per passione

Appassionato di antiquario? L'appuntamento è il primo weekend di ogni mese ad Arezzo.

Arezzo: arte per passione

Arte nell'arte. Così si potrebbe definire l'esperienza della Fiera Antiquaria di Arezzo. Dal 1968 questa manifestazione è diventata un appuntamento imperdibile il primo weekend di ogni mese per collezionisti e viaggiatori che vogliono esplorare una delle più belle città della Toscana in un momento di particolare fermento.

Come in un mercato medievale

Ben 500 espositori provenienti da tutta Italia restituiscono alla Piazza Grande di Arezzo e alle Logge che la circondano l'atmosfera di mercato medievale. Le antiche strade, i cortili dei palazzi brulicano di banchi che offrono una scelta di oggetti estremamente variata: dai mobili di alta epoca ai piccoli pezzi da collezione, dalle curiosità vintage agli oggetti legati alle tradizioni regionali. Un'atmosfera vivace e palpitante che finisce per coinvolgere anche il semplice curioso, tanto che è molto difficile tornare a casa senza avere acquistato qualcosa.

Il successo di questa manifestazione ha moltiplicato anche il numero dei negozi di antiquariato e delle botteghe di restauro presenti ad Arezzo e le loro selezioni di mobili, dipinti, gioielli e suppellettili antiche gareggiano con quelle degli espositori nell'attirare l'attenzione degli appassionati.

Non provate a seguire una logica precisa durante la vostra visita: realtà diverse sono mescolate tra di loro per offrire al viaggiatore curioso il piacere di una scoperta continua.

A casa del collezionista

La Fiera Antiquaria di Arezzo è stata fondata dall'esperto Ivan Bruschi la cui abitazione è oggi diventata una casa-museo ospitata nel Palazzo del Capitano del Popolo, uno splendido edificio trecentesco situato davanti alla Pieve di S.Maria. Durante il weekend a tema antiquario non può mancare una visita alla collezione di questo antiquario: una sorpresa inaspettata per la ricchezza della raccolta archeologica, quella medievale, le sezioni dedicate a porcellane, tappeti, mobili dal 1400 ad oggi.

Una pausa per rendere omaggio a Piero della Francesca

Un'altro luogo da visitare nel corso di questa fuga dedicata all'arte e alla bellezza è il ciclo di affreschi di Piero della Francesca sulla leggenda della Vera Croce nella Cappella Bacci della basilica di S.Francesco, al centro di Arezzo. La visita va prenotata al sito dal momento che vengono accettati solo 25 visitatori alla volta. Dello stesso autore si può ammirare una splendida Maria Maddalena nella Cattedrale della città.

...e un'altra pausa per rendere omaggio alla cucina toscana

Per una "sosta del gusto" dopo tanto girovagare due indirizzi speciali raccomandati anche da Slow Food: l'"Antica Trattoria da Guido" in via Madonna del Prato 85, una piccola e accogliente trattoria di tradizione toscana in una delle vie del centro, oppure la "Torre di Gnicche" in Piaggia San Martino 8 a pochi passi dalla Piazza Grande. Anche in questo caso cucina del territorio e una buona scelta di bruschette per chi vuole mangiare più velocemente e ritornare a tuffarsi tra le attrazioni della fiera antiquaria.

Shopping

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0 m

Foresteria il Giardino di Fontarronco

Alberoro di Monte S. Savino

0 m

Locanda del Molino

Cortona

A partire da € 75,00

0 m

Il Falconiere

Cortona

A partire da € 245,00

0 m

Relais La Corte dei Papi

Cortona

A partire da € 296,00

0 m

Villa Marsili

Cortona

A partire da € 110,00

0 m

Castelletto di Montebenichi

Bucine

A partire da € 225,00

0 m

Castello di Gargonza

Monte San Savino

A partire da € 155,00

0 m

Palazzo Leopoldo

Radda in Chianti

A partire da € 119,00

0 m

Casale della Torre

Cortona

Altri link utili
Toscana
Arezzo Hotels
Toscana (tutti gli hotel)