← Indietro

Vento e fuoco: ecco le Isole Eolie

Sette splendide isole di origine vulcanica che compongono l'arcipelago delle Eolie, perfette da esplorare e visitare in barca.

Vento e fuoco: ecco le Isole Eolie

Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli, Salina, Alicudi e Filicudi: ecco le sette isole di origine vulcanica che compongono l'arcipelago delle Eolie.

Il miglior modo per raggiungerle è prendere il traghetto o l'aliscafo da Milazzo. Un altro collegamento è quello tra Palermo e Salina, con scali anche ad Alicudi e Filicudi. In alternativa, si può preferire la partenza in nave da Napoli per Stromboli, Panarea, Salina, Lipari, Vulcano e '''Milazzo.

Si inizia da Lipari

Il viaggio alla scoperta dell'arcipelago comincia dall'isola più grande, Lipari. Qui si trovano i paesi di Canneto e Acquacalda sul litorale, Pianoconte e Quattropani sui monti. A Lipari tante sono le chiese da visitare - quella dell'Addolorata, dell'Immacolata, la Cattedrale di San Bartolomeo - ma l'edificio più significativo è il Museo Archeologico Eoliano fondato nel 1950 che raccoglie le testimonianze delle civiltà antiche.

Un Vulcano di bellezza

L'isola di Vulcano è un caleidoscopio di colori: c'è il giallo vivace dello zolfo, il grigio della sabbia, il nero intenso delle rocce vulcaniche. Tre i crateri che contraddistinguono la morfologia del territorio: Vulcanello, il più basso, solo 123 metri, il Cratere della Fossa, 391 metri, costantemente monitorato dagli studiosi, ed infine il Monte Aria, il più alto.

Un'esperienza unica? Arrampicarsi sul Gran Cratere (ovvero il Cratere della Fossa), massiccio, imponente, quasi spaventoso

Il gran vino Malvasia

Salina si trova al centro dell'arcipelago. È spettacolare in ogni suo aspetto, dalla vegetazione al mare declinato nelle mille tonalità assunte nelle diverse insenature.
La più rappresentativa di queste è la baia di Pollara, con le pareti rocciose a picco che si gettano nel mare. Fu il set di alcune scene del film "Il Postino", con Massimo Troisi, Maria Grazia Cucinotta e Philippe Noiret'''.

Ma Salina è soprattutto la patria della Malvasia, delizioso vino liquoroso di colore biondo ambrato che si accompagna sia con biscottini che con sfizi salati.

Piccola ma indimenticabile

Panarea, la più piccola delle sette sorelle, conserva intatto il fascino selvaggio di una natura che è stata fortunatamente messa al riparo da speculazioni edilizie.
L'approdo più importante e scalo commerciale e turistico è nella località San Pietro, la principale contrada dove si concentra il centro abitato, con negozi, ristoranti e locali alla moda. Incantevoli le casette bianche, in stile eoliano, ravvivate da meravigliosi fiori.

Terra di Dio, secondo Rossellini

L'isola di Stromboli venne alla ribalta del turismo d'élite quando Rossellini e Bergman girarono la pellicola neorealista "Stromboli terra di Dio" nel 1949. Ma è nota soprattutto per il suo vulcano, alto oltre 900 metri, perennemente in attività.

A sud ovest, raggiungibile solo via mare, c'è Ginostra, luogo arcaico e abitato, durante l'inverno, da poche famiglie

La nave e gli aliscafi attraccano al molo di Scari, quartiere di pescatori circondato da spiaggia di sabbia nera, mentre gli altri centri abitati sono San Vincenzo (anticamente era il borgo degli agricoltori), Piscità e Ficogrande.

Verace Filicudi...

Filicudi è situata a circa 24 miglia marine a ovest di Lipari. Spicca imponente il monte Fossa Felci, un vulcano spento. La popolazione, circa 250 abitanti (che diventano oltre 3000 durante il periodo estivo), è distribuita tra i centri di Filicudi Porto, Valdichiesa e Pecorini a Mare collegati tra loro dall'unica strada asfaltata dell'isola.

Una curiosità: la luce elettrica è stata portata a Filicudi nel 1986, con un impianto di generazione a gasolio.Solo con l'elettricità il turismo ha conosciuto una notevole impennata.

...romantica Alicudi

Ad Alicudi le case sono sparse sulle pendici del versante orientale dell'isola, ovvero quello che scende dolcemente verso il mare. Non ci sono veicoli ad Alicudi, unico centro abitato dell'isola, e potrebbe capitare di frequente di attraversare i sentieri e le mulattiere a dorso di asino, principale mezzo di trasporto del luogo.

In questo paradiso popolato da agavi, fichi d'india, capperi in fiore, uliveti, vigneti, bouganville rosse, rosa, viola, arancio ed eriche, domina incontrastato il monte Filo dell'Arpa, un vulcano ormai spento, quasi perfettamente circolare.

Itinerari

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0 m

Hotel Orsa Maggiore

Vulcano - Lipari - Isole Eolie

0 m

Hotel Residence Acquacalda

Lipari - Isole Eolie

0 m

Therasia Resort Sea & spa

Vulcano - Lipari - Isole Eolie

0 m

Hotel Ravesi

Salina - Isole Eolie

0 m

Capofaro Malvasia & Resort

Salina - Isole Eolie

0 m

Hotel Carasco

Lipari - Isole Eolie

0 m

Hotel Punta Scario

Salina - Isole Eolie

0 m

Hotel Signum

Malfa - Salina - Isole Eolie

0 m

Hotel Ossidiana

Stromboli - Isole Eolie

Altri link utili
Sicilia
Lipari Hotels
Milazzo Hotels
Isole Eolie Hotels
Sicilia (tutti gli hotel)