← Indietro

Melozzo e il Rinascimento

Melozzo da Forlì e l'ideale di Bellezza del '500 italiano.

Melozzo e il Rinascimento

Forlì rende omaggio a Melozzo, il suo artista più illustre, con una mostra che per la prima volta raccoglie la maggior parte delle opere "trasportabili" ad oggi esistenti. La mostra "Melozzo da Forlì. L'umana bellezza tra Piero della Francesca e Raffaello" è stata organizzata all'interno dei Musei di San Domenico e comprende anche lo straordinario ciclo di affreschi realizzati dall'artista per l'abside della Chiesa dei Santi Apostoli di Roma.

Nato nel 1438 Melozzo degli Ambrogi ben presto se ne andò dalla sua città natale per recarsi nei luoghi più artisticamente vitali del Rinascimento come Padova e Urbino, sino a stabilirsi a Roma dove diventò celebre negli anni di pontificato dei papi Pio II e Sisto IV tanto da meritare infine il titolo di Pictor Papalis. L'arte sublime di Melozzo sta nella rappresentazione della Bellezza assoluta, un tema caro al Rinascimento, nelle sembianze di uomini e donne, santi o umani ma pur sempre "ombra di Dio sulla terra" nella perfezione del loro aspetto. La bellezza in Melozzo diventa gioia mistica, consolazione, celebrazione del divino.

Il clou della mostra è rappresentato dall'affresco staccato in cui Melozzo ha raffigurato il papa Sisto IV mentre conferisce all'umanista Bartolomeo Platina la carica di Prefetto della Biblioteca Apostolica. E' la prima volta che quest'opera mirabile lascia in Musei Vaticani dove è stata finora custodita.

La mostra si propone di documentare il percorso artistico di Melozzo affiancando alle sue opere quelle di artisti con cui entrò in contatto come Andrea Mantegna, Bramante e Piero della Francesca da cui fu influenzato per l'approccio matematico alla prospettiva. Sono presenti anche opere importanti di quegli artisti che Melozzo incontrò nel suo periodo romano tra cui il Beato Angelico.

Infine, per dare un'idea più completa di quanto la figura di Melozzo sia stata fondamentale nel mondo dell'arte italiana, gli organizzatori hanno voluto comprendere nell'esposizione anche alcuni capolavori di quei maestri che a lui si ispirarono, primo fra tutti Raffaello. Non a caso il direttore dei Musei Vaticani, Antonio Paolucci, ha affermato che "Senza Melozzo il '500 di Raffaello e Michelangelo non sarebbe mai esistito".

Melozzo da Forlì. L'umana bellezza tra Piero della Francesca e Raffaello
Musei di San Domenico
Piazza Guido da Montefeltro - Forlì

29 Gennaio - 12 Giugno 2011
Orari: da martedì a venerdì 9.30 - 19.00. Sabato domenica e festivi: 9.30 - 20.00

Arte

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0 m

Hotel Tower

Bologna

A partire da € 63,00

0 m

Hotel Diana

Ravenna

A partire da € 56,00

0 m

Grand Hotel Majestic "Già Baglioni"

Bologna

A partire da € 300,00

0 m

I Quattro Passeri

Roncofreddo

A partire da € 69,00

0 m

Locanda La Campanara

Galeata

A partire da € 60,00

0 m

Al Vecchio Convento

Portico di Romagna

A partire da € 42,00

0 m

Locanda di Bagnara

Bagnara di Romagna

0 m

Casina Le Conserve

Cesenatico

A partire da € 119,00

0 m

Residence Petronio

Bologna

0 m

Relais Villa Roncuzzi

Russi

A partire da € 80,00

Altri link utili
Emilia Romagna
Forlì Hotels
Emilia Romagna (tutti gli hotel)