← Indietro

Le Seterie del Re

Il borgo della seta di San Leucio vicino alla Reggia di Caserta.

Le Seterie del Re

A pochi chilometri dalla Reggia di Caserta sorge un esempio unico in Italia di utopia reale a sfondo illuminista. Quando nel 1759 il re Carlo III occupò il trono di Spagna lasciò il Regno di Napoli e delle due Sicilie in eredità al figlio Ferdinando IV. Il giovane re decise di convertire il piccolo borgo di San Leucio, che veniva utilizzato come casino di caccia, in un esperimento industriale e sociale legato alla manifattura della seta. Nel 1778 venne creata quindi "Ferdinandopoli", una città ideale costruita attorno a una reggia-filanda.

Per la prima volta un re sceglieva di condividere i propri spazi con gli ambienti produttivi e le abitazioni dei tessitori che vennero costruite tutte uguali. La manifattura era a ciclo completo con locali dedicati all'allevamento dei bachi da seta, alla torcitura tramite strumenti azionati da ruote idrauliche e alla tessitura realizzata su telai di ciliegio. Straordinaria è la portata innovativa del "Codice delle leggi" promulgato nel 1789: uomini e donne che lavoravano nelle seterie erano considerati uguali, il salario era proporzionale al merito, la scuola era gratuita e obbligatoria, parte dei guadagni andavano versati in una Cassa della Carità in favore degli invalidi e dei malati. Inoltre, il re regalò un telaio ad ogni famiglia perché venisse tramandata l'arte della seta. La fama delle seterie reali di San Leucio si diffuse a tutte le corti d'Europa che ne ricercavano i preziosi manufatti. Questo sogno si interruppe nel 1799 con la Rivoluzione Francese ma ancora oggi la manifatture di San Leucio sono attive tanto da fornire le sete per le bandiere della Casa Bianca e di Buckingham Palace.

Il complesso della Real Colonia è stato restaurato e dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Oggi la visita del sito comprende gli Appartamenti Reali con sale affrescate e lo splendido Bagno della Regina, realizzato per Maria Carolina come un a bagno termale romano; gli spazi di Archeologia Industriale con antichi attrezzi e telai perfettamente funzionanti; il Museo della seta che accoglie un'esposizione di tessuti; i Giardini del Belvedere e la Casa del Tessitore, visitabile su richiesta, come esempio di abitazione operaia.

Real Fabbrica della seta di San Leucio
Numero Verde: 800.41.15.15
Tel. +39 0823 301817
www.realbelvedere.it

Orario invernale: dalle ore 9.00 alle ore 18.00 (l'ultima visita parte alle ore 16.30)
Orario estivo: dalle ore 9.30 alle ore 18.30 (l'ultima visita parte alle ore 17.00)
Giorno di chiusura: martedì

Arte

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0 m

Micalò

Napoli

A partire da € 133,00

0 m

Chiaja Hotel de Charme

Napoli

A partire da € 94,00

0 m

Hotel dei Cavalieri - Caserta

Caserta

A partire da € 97,00

0 m

Relais Sul Mare

Napoli

A partire da € 97,00

0 m

Grand Hotel Santa Lucia

Napoli

A partire da € 165,00

0 m

Albergo Palazzo Decumani

Napoli

A partire da € 170,00

0 m

Decumani Hotel de Charme

Napoli

A partire da € 141,00

0 m

Renaissance Naples Hotel Mediterraneo

Napoli

A partire da € 139,00

0 m

Attico Partenopeo

Napoli

A partire da € 90,00

0 m

Romeo Hotel

Napoli

A partire da € 290,00

Altri link utili
Baia di Napoli
Caserta Hotels
Baia di Napoli (tutti gli hotel)