← Indietro

Le Langhe nel piatto

Tappe del gusto attraverso le Langhe alla ricerca dei sapori del vero Piemonte.

Le Langhe nel piatto

"Andar per Langa" è un'espressione che si sente spesso in Piemonte e indica il piacevole vagare nel territorio compreso tra le città di Alba, Mondovì e Acqui Terme. Una dopo l'altra le colline si susseguono e sono protagoniste del paesaggio, percorse da piccole strade provinciali che arrivano sul crinale e poi discendono dolcemente. Intorno troverete castelli, piccoli borghi, vigneti e una costellazione golosa di enoteche e piccoli produttori che portano avanti la bandiera di una grande tradizione gastronomica. Il vino è un elemento fondamentale nella cultura di questo territorio ma non si devono dimenticare anche gli altri prodotti tipici come la carne, i formaggi di Langa, le nocciole, i salumi.

I primi piatti con cui iniziare un pasto "di Langa"

Tajarin e agnolotti del plin: ecco i due primi piatti con cui iniziare un pasto per conoscere i sapori del territorio. I tajarin solo tagliolini di pasta fresca all'uovo che vengono esaltati da sughi a base di funghi, carne o dal caratteristico "comodino", un condimento a base di verdure e lardo soffritti e poi bagnati nel vino rosso. Gli agnolotti "del plin" di taglia piccolissima e con ripieni diversi dalla carne brasata alle verdure prendono il nome dal tipico pizzicotto necessario per chiuderli.

Entrambi questi piatti sono una costante del menù di:
Trattoria della Posta: Località Sant'Anna 87, Monforte d'Alba Tel: 0173.78120

La grande tradizione della carne trionfa nel bollito misto

La carne bovina di razza Fassona Piemontese è la regina di numerose portate come la "battuta di carne cruda a coltello" che viene condita al momento con solo olio e un po' di sale ed eventualmente una preziosa aggiunta di lamelle di tartufo, l'orgoglio della città di Alba.
Sempre a base di carne c'è uno dei piatti simbolo della cucina delle Langhe: il "Gran Bollito misto" tipico del borgo di Carrù. Una ricetta ricca e semplice allo stesso tempo che la tradizione vuole legata alla regola del sette: 7 tagli di carne, 7 ornamenti anche essi di carne ( trippa, testina, lingua, ecc), 7 salsine di accompagnamento dette "bagnet" e 7 contorni. Il suo arrivo in tavola caldo e fumante ha qualcosa di trionfale.

Due indirizzi dove provare il Gran Bollito Misto:
Ristorante Moderno Via della Misericordia 12, Carrù (CN) - Tel: 0173 75493
Osteria del Borgo Via Garibaldi, 19 Carrù (CN) - Tel: 0173 759184

Il profumo dei pascoli in tre formaggi Dop

In tema di formaggi la zona dell'Alta Langa vanta un tris d'onore: Castelmagno, Robiole di Roccaverano e di Murazzano. Ciascuno dei tre ha ottenuto la "DOP" ed è fortemente legato al paese d'origine che gli ha dato il nome. Il consiglio è proprio quello di andare a scoprirli alla fonte, nei caseifici artigianali di questi piccoli borghi.
Il Castelmagno migliore è quello prodotto nelle malghe sopra i 1600 metri dove i pascoli ricchi di erbe e di fiori profumano il latte in modo inconfondibile.

Il caseificio dove andare ad assaggiare il Castelmagno
Dove osano le aquile - via Matteotti 4, Castelmagno

Un museo dove andare a lezione di cultura del vino

Nel paese di Barolo che da il nome a uno dei vini più grandiosi d'Italia i viaggiatori appassionati di cultura del vino non devono tralasciare una visita al WIMU, un museo del vino di nuova concezione realizzato all'interno del castello dei marchesi Falletti, oggi diventato di proprietà del comune. Tra le proposte più interessanti di questo museo ci sono le Wine Tasting Experiences, lezioni-degustazioni di alto livello organizzate nel fine settimana con esperti del settore.

Gusto

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0 m

Casa Isabella

Vaglio Serra

0 m

Rotarius

Asti

0 m

Relais San Maurizio

S. Stefano Belbo

A partire da € 300,00

0 m

Relais di Tenuta Santa Caterina

Grazzano Badoglio

0 m

Castello di Oviglio

Oviglio

A partire da € 90,00

Altri link utili
Piemonte e Valle d'Aosta
Alba Hotels
Piemonte e Valle d'Aosta (tutti gli hotel)