← Indietro

La foresta dei giganti

La natura selvaggia del Parco Nazionale della Sila.

La foresta dei giganti

Il lupo e l'aquila. Boschi intatti e a tratti impenetrabili. Questi sono solo alcuni dei tesori custoditi il Parco Nazionale della Sila, uno dei polmoni verdi d'Italia che si estende su un territorio 73.000 ettari all'interno delle provincie di Catanzaro, Crotone e Cosenza. Una riserva naturale dall'identità forte e "selvaggia" che affascina e cambia volto in ogni stagione. I suoi colori sono una tavolozza naturale che in autunno accoglie tutte le sfumature del rosso e dell'oro, in inverno si ammanta spesso di bianco, in primavera e in estate sfoggia infinite nuance di verde. L'albero simbolo di questo territorio è il pino laricio calabrese che conferisce al parco un'immagine da grande Nord che contrasta con il resto dell'Appennino.

Per vivere l'esperienza emozionante di un'autentica "wilderness italiana" si possono scegliere i percorsi a piedi lungo sentieri ben segnalati come quello didattico del Cupone sulle sponde del lago Cecita, le escursioni in mountain bike, lo sci di fondo, gli itinerari a cavallo. I tre Centri Visita del Parco Nazionale della Sila sono il punto di riferimento perfetto per orientare la propria visita attraverso il Parco con indicazioni, mappe, suggerimenti. L'iniziativa "Sentieri per tutti" propone una serie di percorsi adatti non solo agli escursionisti alle prime armi ma anche ad un"utenza allargata" attraverso il sentiero per ipo-vedenti e quello per portatori di handicap.

Tra le esperienze di immersione totale in questa natura brulicante di vita una delle più interessanti è l'incontro con i "patriarchi vegetali", alberi secolari dalle dimensioni eccezionali e forme particolari che sono testimonianze del passato arrivate fino a noi. La Riserva biogenetica dei Pini Giganti della Sila detti anche "Giganti di di Fallistro" a Spezzano della Sila in provincia di Cosenza è una pineta ultracentenaria probabilmente impiantata a metà del 1600 e oggi composta da 56 pini larici che in alcuni casi superano i 40 m. di altezza. L'accesso alla Riserva è permesso solo a piedi da giugno a ottobre mentre negli altri mesi su prenotazione telefonica (+39 0984 -76760). All'ingresso della riserva si può sostare all'Antica Filanda una manifattura settecentesca oggi trasformata in piacevole taverna e punto di ritrovo dove gustare piatti della tradizione e acquistare prodotti tipici calabresi.

Parco Nazionale della Sila
Tel. +39 0984 537109
www.parcosila.it

Natura

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0 m

Torre Camigliati

Camigliatello Silano

Altri link utili
Calabria e Basilicata
Parco della Sila Hotels
Calabria e Basilicata (tutti gli hotel)