← Indietro

I sentieri della costiera

Non solo mare. Viaggio sui monti della Costiera Amalfitana

I sentieri della costiera

Da sempre considerati un'importante riserva naturale, i Monti Lattari sono il prolungamento occidentale dei Monti Picentini che si snodano tra il Golfo di Salerno e quello di Napoli. Sono le "montagne della Costiera Amalfitana", un paesaggio che sa offrire meravigliosi scenari al pari del suo mare e della costa. Diversi sono i percorsi naturalistici che attraversano i monti Lattari, quindi basta dotarsi di comode scarpe da trekking e si può partire alla scoperta dell"altra costiera".

Dove passeggiavano gli Dei

Il Sentiero degli Dei è sicuramente il cammino più conosciuto dei Monti Lattari. Questo itinerario offre uno spettacolare panorama della Costiera Amalfitana e deve il suo nome ai numerosi templi che, in epoca romana, sorgevano in zona. Generalmente si parte da Praiano per raggiungere il passo di Colle Serra, ma la soluzione più agevole e ricca di spunti culturali prevede la partenza da Vettica Maggiore, situata tra Amalfi e Positano.

Lungo il percorso, attraverso una scalinata immersa nel verde, si arriva al complesso religioso di San Domenico, che comprende la chiesa di Santa Maria a Castro e il Convento Domenicano.

In località Nocelle (frazione di Positano) si trova forse il tratto più interessante del Sentiero degli Dei. Qui il paesaggio è un suggestivo alternarsi di tranquille pinete, grotte da esplorare e soprattutto spettacolari scorci della Costiera Amalfitana. Da Nocelle si può scegliere di ritornare a Positano o Amalfi con l'autobus o a piedi, impiegando circa un'altra ora di cammino.

L'oasi naturalistica delle Ferriere

Quello della Valle delle Ferriere è, invece, un itinerario dedicato principalmente agli amanti degli incontaminati paesaggi naturali. Si parte da Atrani e una volta attraversato l'antico borgo medioevale si entra nel vallone del torrente Dragone, per giungere fino alla località di Pontone, dove si accede alle riserva della Valle delle Ferriere, un'oasi naturalistica tra le più suggestive d'Italia. Qui un particolare microclima, di stampo tropicale, ha consentito lo sviluppo di una rigogliosa vegetazione, attraversata da torrenti, cascate e sorgenti, habitat naturale per piccoli anfibi e piante rare.

I mulini della carta di Amalfi

Sempre da Pontone si può anche visitare un'altra area storico-naturalistica di grande interesse. E' la Valle dei Mulini di Amalfi, un altro percorso della "divina costiera" che si snoda lungo le sponde del torrente Canneto. Qui un tempo sorgevano i mulini che alimentavano le fabbriche per la produzione della "carta bambagina", la carta amalfitana che già nel 1220 era considerata talmente pregiata che Federico II ne vietò l'utilizzo per gli atti pubblici.

La riserva marina tra i due golfi

Un altro interessante percorso è quello che vede come protagonista l'area della Punta Campanella, estremo lembo della Penisola Sorrentina. Si tratta di una lunga passeggiata che attraversa i comuni di Nerano, Marina di Cantone, Marina di Recomone e Torca, frazione di Massa Lubrense (dove solitamente termina il percorso). Il continuo alternarsi tra panorami sui Golfi di Napoli e di Salerno è una delle caratteristiche più suggestive di questo itinerario.

Il mare della Punta Campanella è protetto dall'omonima riserva marina. L'istituzione del Parco Marino ha consentito di preservare la bellezza di questo straordinario angolo della costiera e, soprattutto, di avere un mare limpido e cristallino e una costa all'altezza della fama che ha nel mondo intero.

In passato questi luoghi erano dedicati al culto di Minerva e ospitavano diversi templi, stazioni commerciali e ville nobiliari. Superati i fortini di Torre Fossa e Torre di Crapolla, un tempo destinati alla difesa delle coste dagli attacchi saraceni, si può far visita alle chiese di S. Salvatore in Nerano, di S. Tommaso Apostolo in Torca, ed alla Cappella di S. Antonio di Padova al Cantone.

Punto di partenza è in Piazza S. Croce di Termini, da dove comincia la leggera salita che conduce sulla sommità di Monte San Costanzo. Qui lo sguardo spazia dalla sottostante Torre di Fossa di Papa ai Faraglioni di Capri. Il promontorio Punta Campanella è uno dei luoghi più suggestivi di questo percorso: cardine naturale intorno al quale sembrano idealmente ruotare i panorami sul Golfo di Salerno, l'isola di Capri ed il Golfo di Napoli.

Per avere maggiori informazioni sulla Costiera Amalfitana:
www.positano.com

Proposte di soggiorno

Hotel Villa Gabrisa

4 stelle Positano

Autunno di charme e relax a Positano.

Valida dal 10 Nov 2016 al 25 Dic 2016

da € 208,00 (per notte a camera)

Itinerari

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0 m

Villa La Tartana

Positano

0 m

Hotel L'Ancora

Positano

A partire da € 108,00

0 m

Palazzo Marziale

Sorrento

A partire da € 89,00

0 m

Palazzo Santa Croce

Positano

0 m

Hotel Le Agavi

Positano

A partire da € 350,00

0 m

Relais Don Alfonso 1890

Sant'Agata sui Due Golfi

0 m

Hotel Villa Gabrisa

Positano

A partire da € 144,00

0 m

Grand Hotel Due Golfi

Sant'Agata sui Due Golfi

0 m

Hotel Punta Regina

Positano

Altri link utili
Costiera Amalfitana
Positano Hotels
Ravello Hotels
Amalfi Hotels
Praiano Hotels
Monti Lattari Hotels
Costiera Amalfitana (tutti gli hotel)